lago maggiore: case vacanza, cultura, gastronomia [veduta del lago]

 

 

Il Lago racconta: C'era una volta il Natale

Ma guarda un po� in circa 50 anni come molte cose sono cambiate; in meglio o in peggio? Mi ha chiesto questa mattina il mio amico Lago Maggiore, mentre stavo ammirandolo nella sua maestosa calma. Ma! Non saprei ! Era meglio quando si stava peggio o � peggio ora che si crede di stare meglio?

Prendi ad esempio i regali di Natale: negli anni cinquanta, aranci, mandarini e frutta secca, ora mi sembra una gara al consumismo incontrollato, una gara a chi dimostra di regalare di pi� dell�altro senza regole; magari non ci si saluta per un anno intero e poi�a Natale pi� buoni o pi� esibizionisti? Esibire quello che si ha, insomma ora quello che conta � apparire pi� che essere.

Per andare alla Santa Messa di mezzanotte bastava uno scialle per le donne e un �pastrano� per gli uomini, ora il sagrato delle chiese � paragonabile alle passerelle di alta moda e�fondotinta, ombretti, rossetti ecc. si sprecano! Io ricordo i chierichetti, che per essere certi di trovare la brace da mettere nel turibolo per incensare, osservavano attentamente i comignoli delle case e�se usciva il fumo era perch� il camino era acceso, ed allora si andava a colpo sicuro a prelevarne quel poco che bastava.

Anche il pranzo di Natale, era un avvenimento :c�era la carne con la mostarda e nelle famiglie pi��anche l�antipasto e il dolce con lo spumantino; ora, � Natale tutti i giorni, almeno per le tavole imbandite ! Era meglio o era peggio ? Certo � che questo cambiamento in cos� breve tempo, ha stravolto confondendole, la �voglia di cose vere�. Emanuele Bolla

Vedi offerte e proposte::: Vacanze di Natale sul Lago Maggiore

 

 

 

Booking Hotel Real Time